Adesso, tutto d’un fiato fino alla zona delle calme equatoriali!

10 ottobre 2009

8 ottobre, ore 11.00
Dopo aver affrontato uno bolina estenuante con venti fino a 35 nodi e aver superato i venti leggeri e variabili delle Canarie gli 81 concorrenti della Transat650 (La Rochelle-Bahia) sono finalmente saliti sul nastro trasportatore dell’aliseo di NE che li accompagnerà per 1200 miglia fino alla zona delle calme equatoriali. Charlie Dalin (Cherche sponsor – charliedalin.com), primo dei serie, ha visto ridursi nelle ultime 24 ore il suo vantaggio sul secondo Riccardo Apolloni (Ma vie pour MAPEI) tallonato a sua volta a sole 9 miglia dal giovane Luca Tosi (Golden apple of the sun). Seguono, nel raggio di 40 miglia, altri 2 italiani: Giancarlo Pedote (Prysmian) tredicesimo e Luca Del Zozzo (Corradi) quindicesimo. A metà classifica Daniela Klein (Tacchificio Monti) è ventiquattresima, Andrea Rossi (Jrata), svizzero militante nella classe italiana, rimane stabile in quarantaquattresima posizione. Simone Gesi in fondo al gruppo si sta purtroppo dirigendo verso le Canarie per risolvere un guasto al pilota automatico. Tra i prototipi Andrea Caracci (Speedy Maltese) ha recuperato nella notte altre due piazze e si trova in ventiseiesima posizione a 169 miglia dal primo Bertrand Delesne (Entreprendre durablement). Perde invece due posizioni Gaetano Mura (GRF 91) ventinovesimo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *